Amazfit GTR ufficiale!! - Universal Informatica
1580
post-template-default,single,single-post,postid-1580,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

Amazfit GTR ufficiale!!

Amazfit GTR ufficiale!!

Amazfit GTR è stato presentato ufficialmente ed arriverà, per la prima volta, con quadranti di due dimensioni.

Amazfit GTR arriva con un design in controtendenza rispetto agli ultimi modelli del brand. Mentre gli acclamati Verge e Verge Lite offrono un’estetica prettamente improntata allo sport, GTR si contraddistingue per eleganza, quasi come se fosse (idealmente) il successore di Amazfit Stratos grazie alla ghiera in alluminio satinato. Tuttavia le differenze rispetto a quest’ultimo sono molteplici.

Si parte dal display: GTR opterà per un’unità da 1.39″ AMOLED in risoluzione HD, con 326 PPI. Inoltre, come anticipato, è presente anche una variante da 42 mm (9.2 mm di spessore per 25 grammi) con display da 1.20″ (360 x 360). Anche sotto il profilo della sensoristica, Amazfit GTR risulta quantomai completo, con GPS + GLONASS, NFC ed impermeabilità fino a 5 ATM. Non manca poi il BioTracker PPG, per misurare i battiti cardiaci. A quanto pare, inoltre, lo smartwatch offrirebbe lato hardware la possibilità di effettuare l’ECG, anche se attualmente la funzione non è disponibile.

Nonostante il design di questo smartwatch sia elegante, ribadiamo ancora una volta che Amazfit GTR, così come tutti i prodotti Huami, hanno un’anima sportiva. Grazie al duo GPS + GLONASS ed agli altri sensori interni, infatti, lo smartwatch sarà in grado di poter monitorare al meglio ben 12 attività sportive differenti. In aggiunta alle classiche troviamo anche la possibilità di mappare lo sport a seconda dell’altitudine.

Inoltre, grazie all’app dedicata, lo smartwatch permetterà agli utenti di poter modificare le watchface, fino a 100 disponibili nativamente. Nonostante il display AMOLED HD, con una risoluzione nitida (per essere un wearable) Amazfit GTR si pone l’obiettivo di raggiungere mediamente 24 giorni di utilizzo continuo. In tal senso Amazfit offre primati ancora imbattuti e quindi la stima di 24 giorni potrebbe essere plausibile.

La società ci ha abituato a partnership importanti e, così come per Amazfit Nexo, anche GTR offrirà una limited edition dedicata ad Iron Man, contraddistinta per quadrante in acciaio dorato e cinturino rosso. Inoltre, lo smartwatch arriverà anche in una variante particolare, con cassa e ghiera in titanio, per resistere maggiormente agli urti.

Come avrete capito, Amazfit GTR offre diverse varianti, ognuna ad un costo differente. Si parte dalla base a 999 yuan, pari a circa 130€, per passare a quella con cassa in titanio a 1399 yuan (180€). Si abbattono leggermente i costi per la variante con quadrante da 42 mm che arriverà a 799 yuan, pari a circa 100€.

Amazfit GTR da 42 mm è già disponibile sul mercato, in Cina. Per la versione da 47 mm, invece, si dovrà attendere il 30 agosto prossimo. Non sono ancora certe, invece, le date di commercializzazione in Europa.